Coronavirus

coronavirus

CORONAVIRUS

La COVID-19[2], acronimo dell’inglese COronaVIrus Disease 19, conosciuta anche come malattia respiratoria acuta da SARS-CoV-2 o malattia da coronavirus 2019. I primi casi sono stati riscontrati in Cina nella Città di Wuhan durante la pandemia di COVID-19 del 2019-2020.[3] Al 1 ottobre 2020 il suo tasso apparente di letalità è del 2,98% [4].

Il periodo di incubazione mediamente è di 5,2 giorni (IC 95% 4,1 – 7,0 giorni) con il 95° percentile di 12,5 giorni. Per questo motivo è stato indicato un periodo di isolamento di 14 giorni dalla possibile esposizione a un caso sospetto o accertato[5]. Durante il periodo di incubazione si è contagiosi, successivamente compaiono i sintomi.[6][7] Il virus si trasmette per via aerea, molto spesso tramite le goccioline respiratorie. Per limitarne la trasmissione devono essere prese precauzioni, come mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1,5 metri, e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene (lavarsi periodicamente le mani, starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso e dove necessario indossare mascherine e guanti).[8] Il governo e gli enti competenti consigliano a coloro che ritengono di essere infetti di rimanere in quarantena, indossare una mascherina chirurgica, osservare le regole di igiene e contattare quanto prima un medico al fine di ricevere ulteriori indicazioni.[9][10]

Il virus colpisce principalmente il tratto respiratorio inferiore e provoca una serie di sintomi descritti come simil-influenzali,[10][11] tra cui febbretosse, respiro corto, dolore ai muscoli, stanchezza e disturbi gastrointestinali quali la diarrea[12]; nei casi più gravi può verificarsi una polmonite, una sindrome da distress respiratorio acutosepsishock settico e una tempesta di citochine fino ad arrivare al decesso del paziente. Sono in fase di sperimentazione oltre 156 vaccini specifici per questa malattia, di cui:

  • 20 in fase 1 (studio delle caratteristiche del farmaco)
  • 13 in fase 2 (studio sulla sicurezza del farmaco)
  • 8 in fase 3 (studio sull’efficacia del farmaco)
  • 2 in fase 4 (studio di farmaco-sorveglianza).[13]
Share This Post
Have your say!
00

Leave a Reply